OSPEDALE ANOALITE

A Mungbere, nel Nord Est della
Repubblica Democratica del Congo


Mbaratongolo a Bandyioun piccolo malato di AIDSophragazze pigmee sulla portamaman Marcelinebicicletta

AUGURI!


BUON NATALE......

Anche quest'anno gli auguri ci offrono l'occasione per un'occhiata su quello che è stato fatto e quello che c'è in cantiere.



















































Per aiutarci puoi  fare  un  versamento sul  CCP  n° 28394377 oppure un  bonifico  bancario: Banca Etica IT 68 V. 05018  12101  000000512250 Intestati a Missionari  Comboniani, Ospedale di Mungbere .


                      ........e BUON ANNO 2018

Ogni anno milioni di bambini muoiono nei Paesi poveri. Molto spesso si tratta di malattie curabili. Anche a Mungbere questa realtá rimane vera, ma qualche risultato ci lascia sperare di essere sulla buona strada. Quest´anno per farvi gli auguri di Buon Natale vorrei rallegrarmi con voi dei risultati raggiunti nella prevenzione della mortalitá causata dalla malaria e dalla malnutrizione.

E´ solo uno dei fronti su cui lavoriamo grazie all´impegno di tutto il personale e al vostro aiuto. La malaria é la principale causa della mortalitá infantile e in almeno la metá dei casi la malnutrizione prepara il terreno per rendere questa malattia mortale. Entrambe queste malattie potrebbero essere prevenute e curate.

Da più di tre anni abbiamo lanciato un progetto di prevenzione della mortalitá dei bambini di meno di 5 anni attraverso l´educazione delle mamme. Siamo riusciti a raggiungere circa la metá delle famiglie di Mungbere, purtroppo non siamo stati capaci di interessare la metá restante.


Sono stati creati 40 gruppi di donne nelle principali vie di Mungbere e ogni mese si riuniscono per imparare a riconoscere i primi sintomi della malaria, come prevenirla e come curarla rapidamente ed efficacemente. In questi tre anni il numero dei ricoveri dei bambini inseriti nel progetto si é ridotto del 70% in confronto ai loro coetanei le cui madri non partecipano agli incontri. Le mamme hanno imparato a curare in casa gran parte degli episodi di malaria e intervenendo rapidamente hanno ridotto anche le complicazioni. Non tutti gli episodi febbrili sono causati dalla malaria e le mamme non possono sostituirsi ai sanitari: il numero di ricoveri per malattie diverse dalla malaria sono circa gli stessi nei due gruppi, ma la durata media dei ricoveri é inferiore tra i bambini delle donne partecipanti al programma di prevenzione della malaria. Le donne sono diventate più sensibili e intervengono più prontamente in caso di malattia del bambino.


Un risultato positivo che ci incoraggia a proseguire con perseveranza nelle attivitá di educazione sanitaria: una popolazione più informata e meglio educata anche con mezzi poveri puó migliorare la sua salute. Lo dimostrano molti dei grossi progetti governativi e internazionali in cui i mezzi messi a disposizioni sono enormemente più abbondanti dei nostri, ma senza un accompagnamento educativo prolungato nel tempo lasciano ben poche tracce durevoli nella popolazione.


Per questo abbiamo cominciato un nuovo progetto di prevenzione del cancro della mammella, che giá ci ha permesso di curare 28 persone. Con il nuovo anno inizieremo l´educazione delle donne perché imparino la tecnica dell'autopalpazione. L´associazione dei donatori volontari del sangue dell´ospedale é nata ufficialmente nel corso dell´anno e sta crescendo piano piano. Anche con loro gli incontri mensili sono un´occasione di formazione.


Sta nascendo nei gruppi una nuova esigenza. Molti vorrebbero che si iniziasse una "mutuelle de santé" una specie di mutua assicurazione sanitaria che garantisca ai membri le cure necessarie facendo un pagamento forfettario annuale, un modo di garantire la salute per se e la famiglia stimolando la solidarietá. Il nuovo anno potrebbe essere il momento opportuno per uno studio di fattibilitá.


Ancora grazie per il vostro aiuto. Per mezzo vostro possiamo continuare a tradurre la fede in caritá attiva, in attenzione alla persona ammalata, in sostegno per la sua speranza e in difesa della sua dignitá.










Copyright © 2014 Hopital Anoalite Mungbere